Ecco tutto ciò che devi sapere sulla cura del tuo cucciolo!

…suggerimenti su alimentazione, sicurezza e gestione del tuo nuovo amico peloso.

I primi passi

I cuccioli del nostro allevamento nascono e crescono in casa. Per le prime settimane, i mici stanno con “mamma gatta” in una zona a loro dedicata e solo dopo il primo vaccino vengono lasciati liberi di muoversi per tutta casa.  

Vi consigliamo di non lasciare mai solo il vostro cucciolo i primi giorni che trascorrerà nella sua nuova casa, così da evitargli situazioni di stress.

I gattini si allontanano dalla mamma a 3 mesi, perfettamente autosufficienti e puliti, abituati fin dalla quarta settimana di vita all’utilizzo della sabbietta, che nella vostra casa dovrà essere collocata in un punto ben accessibile e mostrata al cucciolo fin dal primo momento.

Nutrilo con amore

L’alimentazione seguita dai cuccioli BB Lions consiste in cibo secco “Royal Canin Babycat” e “Maine Coon Kitten”, che rimane sempre a loro disposizione, e cibo umido “Royal Canin Baby e Kitten” e “Schesir Kitten”, che invece viene dato loro 3 volte al giorno.

È difficile parlare di quantità, in quanto ogni micio ha abitudini diverse. Quindi consigliamo, soprattutto per i primi giorni, di osservare i ritmi del piccolo, e versare all’interno della ciotolina metà bustina di cibo umido (così anche da evitare sprechi) per capire il livello di voracità del cucciolo.

In ogni caso una bustina da 85gr a pasto è più che sufficiente. Se si dovesse riscontrare un calo di interesse nel cibo secco, consigliamo di unire, alla bustina di umido, uno o due cucchiai di croccantini.  

Oltre all’alimentazione “confezionata” diamo ai nostri piccoli, petto di pollo fresco “scottato” in padella antiaderente senza sale né condimenti. Provate a farlo anche voi, vedrete come si leccheranno i baffi!

Per maggiori informazioni puoi leggere la sezione "La pappa".

Prenditi cura di lui

Quando vi consegneremo il cucciolo, il micio avrà già effettuato le due vaccinazioni (Trivalente) previste dal protocollo maggiormente seguito in ambito veterinario. La prima effettuata a 8 settimane, seguita dalla seconda alle 11 settimane del cucciolo. Tale vaccinazione dovrà essere richiamata da voi entro le 3 settimane successive ed inoltre è consigliabile rinnovarla annualmente.

Inoltre, a tutti i nostri gatti, intorno alle 10 settimane di vita effettuiamo una sverminazione con il Milbemax a scopo di profilassi. Sarà poi compito del vostro veterinario di fiducia decidere se ripetere o meno il trattamento annualmente.

Se il vostro gatto avrà la possibilità di accedere all'esterno (cosa che dovrà avvenire solo in situazioni di sicurezza), entrando in contatto con altri gatti, è assolutamente necessario effettuare anche la vaccinazione preventiva della FELV. Tale vaccinazione non deve essere effettuata prima dei 4 mesi di età.

Per quanto riguarda la profilassi antiparassitaria, noi consigliamo, specie in luoghi dove in estate ci sono molte zanzare, l'utilizzo di “Strongold”, che previene, oltre l’infestazione di pulci e zecche, anche la filaria e l’otoacariasi. 

Quotidianamente, soprattutto nei gattini di colore più chiaro, è necessario provvedere alla pulizia quotidiana della zona perioculare mediante dischetti leva trucco inumiditi con lozione idonea o semplice acqua. Il padiglione auricolare, invece, va pulito all'occorrenza.

È consigliabile provvedere alla castrazione dei maschi (dopo i 10 mesi di età) e alla sterilizzazione delle femmine (dai 7/8 mesi di età), al fine di evitare inutile stress e marcature per casa.

Nel caso maschi o femmine convivessero con altri gatti interi e di sesso opposto, è necessario prendere in considerazione la castrazione o la sterilizzazione poco prima della completa maturità, per evitare gravidanze indesiderate o situazioni poco piacevoli.

Anche se il vostro veterinario sicuramente lo saprà, è necessario eseguire lo screening ecografico di cuore e reni PRIMA di castrare/sterilizzare il vostro gatto, o comunque prima di sottoporlo ad una anestesia totale.

La preparazione della casa

 

Oltre all'emozione di accogliere un cucciolo in casa bisogna pensare alle sue reali esigenze. Vi aiutiamo a rispondere alle domande più comuni:

 

 

- Dove dormirà il mio cucciolo?

Per il gatto non esiste una vera e propria cuccia, solitamente sceglie secondo suo gusto gli angoli della casa che lo rendono "più sicuro" mentre si abbandona totalmente al mondo dei sogni. Probabilmente sceglierà posti inusuali come l'armadio, il sotto divano, il sotto letto e angoli che mai pensereste possa trovare comodi.

Potete aiutarlo a trovare il suo posticino procurandogli una cuccia chiusa, che sia adatta alla sua dimensione, di un tessuto morbido e che si possa infilare nell'angolino da lui prescelto.

Se poi dovesse scegliere di dormire al vostro fianco nel letto cercate di esserne onorati perchè avrete il piacere di addormentarvi con le sue forti fusa.

- Dove mangerà?

Il vostro piccolino diventerà presto un imponente micione, avrà quindi bisogno di ciotole più grandi di quelle standard per gatti. Vi consigliamo di scegliere ciotole in acciaio o in ceramica perchè più igieniche e facilmente lavabili.

Bisognerà mettergli a disposizione tre ciotole: una per i croccantini, una per l'umido e una per l'acqua.

 

Cercate di posizionare le ciotole in un posto tranquillo, possibilmente in un angolo della cucina. 

 

Se in casa dovesse essere presente un altro "amico animale" è fondamentale che le ciotole siano separate e ben distanziate per permettere ad entrambi di cibarsi in tutta tranquillità. Controllate, soprattutto i primi tempi, che il cane o il gatto che dovranno accogliere il cucciolo non mangino la sua pappa per dispetto o semplicemente per golosità (è molto probabile che succeda).

- Dove farà i suoi bisogni?

Prima dell'arrivo del cucciolo dovrete procurarvi una cassettina che conterrà la sabbietta. La dimensione del contenitore e la tipologia (aperta o chiusa) dipenderà soprattutto dalla crescita del vostro micio. Inizialmente potrà essere una vaschetta di dimensione standard ma con la crescita del piccolo vi accorgerete che solo con una vaschetta di maggiori dimensioni riuscirete ad evitare di avere sabbietta sparpagliata in giro.

Procuratevi anche una palettina, sarà necessaria per raccogliere gli escrementi.

Vi consigliamo una sabbietta agglomerante per riuscire a tenerla facilmente pulita. Cercate ogni giorno di togliere cacca e pipì (con la paletta sarà molto semplice!), anche per combattere i cattivi odori.

Il contenitore, invece, deve essere lavato almeno una volta a settimana con prodotti contenenti candeggina e sciacquato abbondantemente con acqua.

 

La cassettina potrà essere posizionata in bagno o dove preferite ma se la sua locazione dovesse essere il balcone, assicuratevi che il gatto possa sempre accedervi, a qualsiasi ora del giorno e della notte. 

Nel caso fossero presenti altri gatti in casa, sarebbe meglio mettere una lettiera in più in occasione del nuovo ingresso. 

- Dove si farà le unghie?

Per evitare che il vostro cucciolo si abitui male e inizi a stiracchiarsi appigliandosi al vostro fantastico divano, è necessario fargli trovare un adeguato tiragraffi. Posizionatelo dove preferite e abituatelo fin da piccolo a stiracchiarsi sul suo nuovo "affila unghie" sgridandolo amorevolmente se dovesse sbagliare.

Inizialmente andranno benissimo i tiragraffi standard di dimensioni e diametro ridotti, crescendo avrà bisogno di un sostegno un pò più stabile. Esistono in commercio tiragraffi adatti ai Maine Coon di dimensioni maggiori e più adatti alla forza e alla stazza del vostro gattone.

- Perderà tanto pelo? Ogni quanto bisogna pettinarlo?

Nei primi mesi di vita il gattino non cambierà il pelo ma con la crescita inizierete a vedere la pelliccia allungarsi e diventare un magnifico mantello che ovviamente inizierà a perdere, sopratutto in alcuni periodi dell'anno.

La cura e la toelettatura vi permetteranno di non trovarvi troppi peli per casa. Abituatelo fin da piccolo ad essere spazzolato, facendogli apprezzare il momento "pettine" come un momento di coccole e fusa e non come un momento fastidioso.

Per capire al meglio come bisogna prendersi cura del pelo del vostro micio visitate la sezione dedicata sul nostro sito cliccando su "La toelettatura".

- Devo preoccuparmi per il mio balcone?

Contrariamente a quanto si dice, i gatti non hanno “nove vite” e non sono immuni dalle cadute, che anzi sono la principale causa di ricorso al veterinario. Se decidete di prendere in casa un cucciolo, sappiate che finestre e balconi DEVONO assolutamente essere messe in sicurezza.

I Maine Coon, in particolare, non si rendono purtroppo conto del loro peso ed è facile che possano perdere l’equilibrio, magari perché distratti da insetti o uccellini che dal balcone sono più facili da vedere e voler afferrare.

- Attenzione!

Come tutti i cuccioli, anche il vostro micino sarà attirato da tutto quello che troverà in casa, sarà curioso ed intraprendente e trasformerà ogni cosa di suo interesse in un fantastico gioco! Non tutto quello che potrebbe scegliere come preda può andar bene ecco perchè prevenire è meglio che curare. 

 

Di seguito vi elenchiamo alcune delle cose a cui dovrete fare attenzione:

  • i fili della pattumiera: spesso ai sacchi che utilizzate per l'immondizia hanno un piccolo filo di plastica che vi permette di sigillare il sacco prima di buttarlo, se il gattino dovesse giocarci potrebbe facilmente ingerirlo con possibili gravi conseguenze;

  • sacchi di plastica: potrebbero diventare un gioco divertentissimo e molto rumoroso, cercate di non lasciarne in giro per casa, potrebbero provocare soffocamento;

  • fili elettrici: capita spesso che i micini, per affilarsi i denti, si divertano a masticarli con il rischio di prendere la scossa elettrica;

  • il gabinetto: questi gatti sono molto attirati dall'acqua, è importante prendere l'abitudine di chiudere l'asse, può capitare che giocando cadano e che non riescano ad uscirne, annegando.

  • cibi nocivi: se volete sapere quali sono i cibi che potrebbero fargli male potete visitare la sezione dedicata "La pappa";

  • piante velenose e molto altro: per scoprire invece quali piante evitare e saperne di più sulla salute dei Maine Coon cliccate su "La salute".

Ma a cosa serve e che cos'è il Pedigree?

Il pedigree è una sorta di carta d’identità del gatto, che contiene informazioni importanti relative all’animale. Dunque, si tratta di un documento necessario che va ad attestare l’origine del felino che vogliamo acquistare, in quanto ne va a dichiarare la sua linea di appartenenza.

Grazie al pedigree possiamo tutelarci contro le truffe. Infatti, moltissimi sono i soggetti che ci spacciano un gatto incrocio per uno di razza, facendocelo pagare anche molti soldi.

Il pedigree è essenziale anche nel caso in cui si voglia far riprodurre il proprio micio, oppure per presentarlo a fiere ed esposizioni del mondo felino. Nel momento in cui ritirerete il vostro cucciolo normalmente l'allevatore vi farà firmare un contratto in cui viene specificato se il gatto viene ceduto For Breeding oppure Not For Breeding. Il primo è una tipologia di contratto aperto alla riproduzione, mentre il secondo non consente la riproduzione.

Se è specificato For Breeding il proprietario di un gatto, può inserire il suo animale domestico, quando sarà adulto, nell’allevamento personale come riproduttore. Invece, Not For Breeding, significa che non è possibile far riprodurre il proprio amico a quattro zampe.

Diversi sono, inoltre, gli allevatori che, seppur dispongono di cuccioli in standard, non hanno intenzione di cederli per la riproduzione, in modo da proteggere le proprie linee di sangue. In BB Lions, infatti, i nostri cuccioli vengono venduti solo ed esclusivamente come gatti da compagnia quindi i contratti che i proprietari firmano sono tutti Not For Breeding.

Vi consigliamo di stare molto attenti e di selezionare con cura il vostro allevamento perchè, purtroppo, esistono persone che allevano senza nessuna regola, conoscenza e professionalità. Acquistare un gatto di razza significa poter avere la certezza di portare a casa un cucciolo sano, che abbia completato lo svezzamento (deve avere almeno 3 mesi di età), senza problemi genetici, senza malattie di alcun tipo, che abbia già ricevuto due vaccinazioni, che sia stato sverminato, microchippato e che vi venga consegnato con relativa documentazione.

Inoltre, il costo del Pedigree non supera i 15€ quindi se vi viene proposto un gatto senza documentazione chiedetevi sempre il perchè.

Se si decide di acquistare un gatto di razza bisogna valutare tutte queste cose, in alternativa ci sono tantissimi gatti non di razza che avrebbero bisogno di una casa e tanto affetto. Per questo, se non siete dell'idea di spendere soldi o di fare attenzione alle regole che regolamentano l'acquisto di un gatto di razza pura, vi consigliamo di andare in gattile ;)

…quando ritirerai il tuo micio

Nel momento in cui il cucciolo lascerà il nostro allevamento, vi rilasceremo diversi documenti, tra cui:

 

  • Libretto sanitario, comprovante le vaccinazioni, sverminazione ed eventuali trattamenti effettuati al cucciolo;

  • Certificato di inserimento del Microchip;

  • Certificato veterinario di buona salute;

  • Contratto di cessione da Compagnia (Not For Breeding);

  • Documentazione e test dei genitori (HCM, Fiv e Felv);

  • Copia dei Pedigree dei genitori;

  • Test sulle feci dei cuccioli;

  • Pedigree.

 

Ricordatevi che noi saremo sempre a vostra disposizione per consigliarvi al meglio e per chiarire qualunque dubbio vi possa sorgere!

Seguici su:

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

Contattami:

Serena +39 348 9325926

whatsapp.png
SCRIVIMI PER RICEVERE INFORMAZIONI:

BB Lions Maine Coon Cattery - Viale Lazio, Milano - bblionsmainecooncattery@gmail.com