Cosa c'è da sapere e come prepararsi per l'arrivo di un cucciolo? Ecco alcuni consigli!

I primi passi

I cuccioli BB Lions nascono e crescono in casa. Per le prime settimane i mici stanno con “mamma gatta” in una zona a loro dedicata e solo dopo il primo vaccino vengono lasciati liberi di muoversi per tutta casa.  

I gattini si allontanano dalla mamma a 3 mesi, svezzati e perfettamente autosufficienti, abituati a mangiare croccantini e cibo umido, bere acqua in modo indipendente e a fare i propri bisognini nella cassettina.

La preparazione della casa

 

Oltre all'emozione di accogliere un cucciolo in casa, bisogna pensare alle sue reali esigenze, vi aiuto quindi a rispondere alle domande più comuni e vi metto a disposizione uno sconto del 10% sul primo ordine se volete acquistare pappe, accessori, tiragraffi, lettiere, etc. sul sito che uso solitamente io. Cliccate qui per avere accesso allo sconto, magari dopo aver consultato i miei consigli :)

 

- Dove dormirà il mio cucciolo?

Per il gatto non esiste una vera e propria cuccia, solitamente sceglie secondo suo gusto gli angoli della casa che lo rendono "più sicuro". Probabilmente sceglierà posti inusuali come l'armadio, il sotto divano, il sotto letto e angoli che mai pensereste possa trovare comodi.

Potete aiutarlo a trovare il suo posticino procurandogli una cuccia chiusa, che sia adatta alla sua dimensione, di un tessuto morbido e che si possa infilare nell'angolino da lui prescelto.

Se poi dovesse scegliere di dormire al vostro fianco nel letto cercate di esserne onorati perchè avrete il piacere di addormentarvi con le sue forti fusa.

I Maine Coon amano molto il contatto fisico, è molto probabile che il suo posto preferito per fare la nanna diventi il letto vostro o dei vostri bimbi, se ne avete.

- Dove mangerà?

Il vostro piccolino diventerà presto un imponente micione, avrà quindi bisogno di ciotole più grandi di quelle standard per gatti. Vi consiglio di scegliere ciotole in acciaio o in ceramica perchè più igieniche e facilmente lavabili.

Bisognerà mettergli a disposizione tre ciotole: una per i croccantini, una per l'umido e una per l'acqua. Cercate di posizionare le ciotole in un posto tranquillo, possibilmente in un angolo della cucina. 

 

Se in casa dovesse essere presente un altro "amico animale" è fondamentale che le ciotole siano separate e ben distanziate per permettere ad entrambi di cibarsi in tutta tranquillità. Controllate, soprattutto i primi tempi, che il cane o il gatto che dovranno accogliere il cucciolo non mangino la sua pappa per dispetto o semplicemente per golosità (è molto probabile che succeda).

- Dove farà i suoi bisogni?

Prima dell'arrivo del cucciolo dovrete procurarvi una cassettina che conterrà la sabbietta. La dimensione del contenitore e la tipologia (aperta o chiusa) dipenderà soprattutto dalla crescita del vostro micio. Inizialmente potrà essere una vaschetta di dimensione standard ma con la crescita del piccolo vi accorgerete che solo con una vaschetta di maggiori dimensioni riuscirete ad evitare di avere sabbietta sparpagliata in giro.

Procuratevi anche una palettina, sarà necessaria per raccogliere gli escrementi.

Vi consiglio una sabbietta agglomerante a grana grossa per riuscire a tenerla facilmente pulita. Versatene 3 o 4 dita nella vaschetta perchè il cucciolo dovrà poter scavare per trovare la posizione giusta e dovrà poter coprire "il proprio operato".

Cercate ogni giorno di togliere cacca e pipì (con la paletta sarà molto semplice!), anche per combattere i cattivi odori. Se sceglierete questo prodotto vedrete che sarà molto semplice togliere le pipì in quanto permetterà la formazione di palle compatte di sabbia che si potranno raccogliere in un sacchetto che dovrà poi essere buttato nella raccolta indifferenziata. Per la cacca invece potrete scegliere di unirla agli scarti di sabbia o potrete buttarla direttamente nello scarico del water.

Il contenitore deve essere lavato almeno una volta a settimana con prodotti contenenti candeggina e sciacquato abbondantemente con acqua.

 

La cassettina potrà essere posizionata in bagno o dove preferite ma se la sua locazione dovesse essere il balcone, assicuratevi che il gatto possa sempre accedervi, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Alcuni cuccioli non hanno mai visto una gattaiola (lo sportellino che permette di uscire sul balcone in autonomia), sarà quindi vostro dovere e priorità fargli capire come poter accedere alla cassetta e seguirlo i primi giorni. Mi raccomando, se il gatto avrà libero accesso al balcone, sarà assolutamente necessario metterlo in sicurezza! Per approfondire questo argomento vi consiglio di leggere bene quanto scritto in Come posso mettere in sicurezza la mia casa?.

Nel caso fossero presenti altri gatti in casa, sarebbe meglio mettere una lettiera in più in occasione del nuovo ingresso. 

- Dove si farà le unghie?

Per evitare che il vostro cucciolo si abitui male e inizi a stiracchiarsi appigliandosi al vostro fantastico divano, è necessario fargli trovare un adeguato tiragraffi. Posizionatelo dove preferite e abituatelo fin da piccolo a stiracchiarsi sul suo nuovo "affila unghie" sgridandolo amorevolmente se dovesse sbagliare.

Inizialmente andranno benissimo i tiragraffi standard di dimensioni e diametro ridotti, crescendo avrà bisogno di un sostegno un pò più stabile. Esistono in commercio tiragraffi adatti ai Maine Coon di dimensioni maggiori e più adatti alla forza e alla stazza del vostro gattone. É fondamentale che il prodotto che sceglierete sia ben stabile o fissato alla parete per evitare spiacevoli imprevisti.

Per evitare graffi imprevisti durante il gioco è consigliabile tagliare le unghiette, potete seguire i miei consigli nella sezione dedicata "Come tagliare le unghie".

- Perderà tanto pelo? Ogni quanto bisogna pettinarlo?

Nei primi mesi di vita il gattino non cambierà il pelo ma, con la crescita, inizierete a vedere la pelliccia allungarsi e diventare un magnifico mantello che ovviamente inizierà a perdere, sopratutto in alcuni periodi dell'anno.

La cura e la toelettatura vi permetteranno di non trovarvi troppi peli per casa. Abituatelo fin da piccolo ad essere spazzolato, facendogli apprezzare il momento "pettine" come un momento di coccole e fusa e non come un momento fastidioso.

Acquistate una spazzolina di metallo, chiamata anche “cardatore” e quando sarà più grande procuratevi in aggiunta un pettine di metallo, vi aiuterà anche a tagliare eventuali nodi senza ferirlo.

Per capire al meglio come bisogna prendersi cura del pelo del vostro micio visitate la sezione dedicata cliccando su "La toelettatura".

- Come posso mettere in sicurezza la mia casa?

Contrariamente a quanto si dice, i gatti non hanno “sette vite” e non sono immuni dalle cadute che anzi, sono la principale causa di ricorso al veterinario. Se decidete di prendere in casa un cucciolo, sappiate che finestre e balconi DEVONO assolutamente essere messi in sicurezza.

I Maine Coon, in particolare, non si rendono purtroppo conto del loro peso ed è facile che possano perdere l’equilibrio, magari perché distratti da insetti o uccellini che dal balcone sono più facili da vedere e voler afferrare.

Le finestre possono essere messe in sicurezza con le zanzariere che devono necessariamente avere dei blocchi e non devono essere facilmente apribili. Capita spesso che i Maine Coon capiscano come spingere con la testa la zanzariera per farla uscire dai binari, procurandosi così libero accesso all'esterno. Questo non deve assolutamente succedere, se avete delle zanzariere non robuste sarà necessario aggiungere una rete per maggiore sicurezza.

I balconi devono essere completamente chiusi da reti che non permettano la fuga nè dai lati, nè oltre il parapetto. Sarà quindi necessario creare una struttura o fissare le reti per farle arrivare fino in alto e a chiusura di ogni buco, ne esistono in commercio anche di trasparenti.

I giardini sono la parte della casa più difficile da mettere in sicurezza perchè, in questo caso, sarà necessario avvalersi veramente di un consiglio di un esperto! Se pensate di regalare al vostro micio la libera uscita, dovrete per forza avere una recinzione su ogni lato del giardino: reti molto alte e con ricaduta verso l'interno. Il gatto non dovrà in nessun modo avere la possibilità di scappare dal vicino o peggio ancora per strada!

Purtroppo, mi rendo conto che queste richieste non siano sempre ben accolte ma siamo troppo abituati a pensare che le disgrazie possano succedere solo ad altri e quando si provano sulla propria pelle poi, non sempre, può andarci bene.

 

I miei consigli sono determinati da esperienze passate negative e ci tengo in particolar modo ad insistere sull'argomento sicurezza. Quello che posso fare è mettere a vostra disposizione anche il mio aiutante fidato per questo tipo di lavori: per consigli e preventivi scrivetemi, vi girerò il suo contatto!

- Attenzione!

Come tutti i cuccioli, anche il vostro micino sarà attirato da tutto quello che troverà in casa, sarà curioso ed intraprendente e trasformerà ogni cosa di suo interesse in un fantastico gioco! Non tutto quello che potrebbe scegliere come preda potrebbe andar bene, ecco perchè prevenire è meglio che curare. 

 

Di seguito vi elenco alcune delle cose a cui dovrete fare attenzione:

  • i fili della pattumiera: spesso i sacchi che utilizzate per l'immondizia hanno un piccolo filo di plastica che vi permette di sigillarli prima di buttarli, se il gattino dovesse giocarci potrebbe facilmente ingerirlo con possibili gravi conseguenze;

  • sacchi di plastica: potrebbero diventare un gioco divertentissimo e molto rumoroso, cercate di non lasciarne in giro per casa, potrebbero provocare soffocamento;

  • fili elettrici: capita a volte che i micini, per affilarsi i denti, si divertano a masticarli con il rischio di prendere la scossa elettrica;

  • il gabinetto: questi gatti sono molto attirati dall'acqua, è importante prendere l'abitudine di chiudere l'asse, può capitare che giocando cadano e che non riescano ad uscirne, annegando;

  • cibi nocivi: se volete sapere quali sono i cibi che potrebbero fargli male potete visitare la sezione dedicata "La pappa";

  • piante velenose e molto altro: per scoprire invece quali piante evitare e saperne di più sulla salute dei Maine Coon cliccate su "La salute".

- Cosa mangerà?

L’alimentazione seguita dai cuccioli BB Lions consiste in: croccantini Royal Canin Babycat e croccantini Royal Canin Maine Coon Kitten che rimangono sempre a loro disposizione h24, invece due o tre volte al giorno gli viene dato cibo umido Royal Canin Babycat e Royal Banin Kitten in salsa o gelatina, Schesir Kitten, Animonda Kitten e Cosma.

È difficile parlare di quantità in quanto ogni micio ha abitudini diverse. Quindi consiglio, soprattutto per i primi giorni, di osservare i ritmi del piccolo e versare all’interno della ciotolina metà bustina di cibo umido anche per evitare sprechi e per capire il livello di voracità.

In ogni caso, una bustina da 85gr due volte al giorno può essere la normalità e si può arrivare anche a tre bustine per i mici più mangioni. Se si dovesse riscontrare un calo di interesse nel cibo secco, consiglio di unire alla bustina di umido, uno o due cucchiai di croccantini.

 

Oltre all’alimentazione “confezionata” i piccoli vengono svezzati anche con petto di pollo fresco scottato in padella antiaderente senza sale né condimenti. Provate a farlo anche voi una volta ogni tanto, vedrete come si leccherà i baffi!

Per maggiori informazioni puoi leggere la sezione "La pappa".

- Quando dovrò portarlo dal veterinario e cosa devo sapere?

 

Quando vi consegnerò il cucciolo avrà già effettuato le due vaccinazioni (Trivalente) previste dal protocollo maggiormente seguito in ambito veterinario. La prima viene effettuata tra la ottava e la nona settimana, la seconda tra la dodiciesima e la tredicesima settimana. Sarà compito vostro, salvo diversi accordi, occuparvi del richiamo del terzo vaccino che va effettuato dopo quattro settimane da quello precedente. Dovrete portarlo voi perchè avrà già quattro mesi e solitamente i piccini entrano nelle nuove case a tre mesi e sarà la giusta occasione per presentare il piccolo al vostro veterinario che lo seguirà anche da adulto. Il vaccino andrà poi richiamato annualmente.

Intorno alle 10 settimane di vita effettuo una sverminazione con il Milbemax a scopo di profilassi.

Se il vostro gatto avrà la possibilità di accedere all'esterno (cosa che dovrà avvenire solo in situazioni di sicurezza, non mi stanco di ripeterlo), entrando in contatto con altri gatti, è assolutamente necessario effettuare anche la vaccinazione preventiva della FELV. Tale vaccinazione non deve essere effettuata prima dei 4 mesi di età.

Per quanto riguarda la profilassi antiparassitaria consiglio, specie in luoghi dove in estate ci sono molte zanzare o se il gatto convive con un cane, l'utilizzo di “Strongold” che previene, oltre l’infestazione di pulci e zecche, anche la filaria e l’otoacariasi. 

È consigliabile provvedere alla castrazione dei maschi (dopo i 10 mesi di età) e alla sterilizzazione delle femmine (dai 7/8 mesi di età), al fine di evitare inutile stress e marcature per casa.

Nel caso maschi o femmine convivessero con altri gatti interi e di sesso opposto, è necessario prendere in considerazione la castrazione o la sterilizzazione poco prima della completa maturità, per evitare gravidanze indesiderate o situazioni poco piacevoli.

Anche se il vostro veterinario sicuramente lo saprà, è necessario eseguire lo screening ecografico di cuore e reni PRIMA di castrare/sterilizzare il vostro gatto o comunque prima di sottoporlo ad una anestesia totale.

- Come faccio ad organizzarmi per le vacanze?

 

Come già detto i Maine Coon si innamorano più del padrone che della casa, è quindi possibile che il gatto sia più felice a venire con voi in vacanza che rimanere a casa.

 

Ovviamente ci sono alcuni fattori da prendere in considerazione e alcune abitudini da fargli prendere fin da piccolo se avrete la possibilità di non lasciarlo a casa, tra cui:

  • assicuratevi che l’abitazione dove lo porterete sia messa in sicurezza, se non fosse possibile istruite tutti i vostri compagni di viaggio o familiari di prestare la MASSIMA attenzione alle finestre e alle porte, il gatto non dovrà in nessun modo aver accesso all'esterno senza il vostro controllo;

  • abituatelo fin da piccino a fare spostamenti in macchina e cambiare ogni tanto ambiente: potete fargli fare piccoli viaggi una volta ogni tanto, come ad esempio portarlo a pranzo o a cena con voi se siete invitati a casa di qualche amico o parente che abbia il piacere di accogliervi insieme a lui;

  • comprate un collarino che vi permetta di scrivere il vostro numero di telefono, il vostro micio se proviene dal mio allevamento ha già il microchip ma non tutti lo sanno e nel caso sfortunato in cui dovesse scappare, potrebbe essere più immediato ritrovare il padrone. Acquistate quello a strappo apposta per i gatti, che si apre automaticamente se dovesse rimanere impigliato;

  • ricordatevi di portare con voi tutto il necessario: croccantini (portatene più di quanti pensate siano necessari), bustine o scatolette di umido, giochini, una cuccia o un telo che lo facciano sentire a casa, due ciotole per la pappa e una per l'acqua, lettiera, sabbietta, paletta, spazzola, libretto sanitario;

  • non dimenticatevi di mettere l'antipulci e zecche;

  • fatelo viaggiare in un trasportino abbastanza grande, che gli permetta di muoversi e stare comodo;

  • se volete procuratevi anche un guinzaglio con una pettorina adatta ai cuccioli di cane, usatelo per maggiore sicurezza se volete aprire il trasportino durante il viaggio (ma solo se viaggiate in compagnia) e se per caso volete portarlo all'esterno senza che vi scappi. Tenete sempre conto che i gatti sono gli animali che si attaccano più malattie in assoluto quindi, personalmente, sconsiglio di far camminare il gatto in spazi o giardini dove possano essere passati altri gatti o altri animali perchè potreste facilmente portarvi in casa qualche malattia.

Prima di portare a casa con voi un Maine Coon, prendete in considerazione anche tutti gli imprevisti del caso. Io ai padroni dei miei cuccioli consiglio sempre di far venire qualcuno a dormire con il gatto e non di organizzarsi per far venire in casa un cat-sitter una sola volta al giorno. Meglio chiedere a qualche amico o parente amante degli animali di poterlo tenere con sè nei giorni di ferie.

Io non consiglio le pensioni perchè la convivenza tra gatti non è sempre semplice, rischiate di stressarlo inutilmente e oltretutto voi non potete sapere con certezza se gli altri gatti siano o no sani.

Ma a cosa serve il Pedigree e come faccio a scegliere l'allevamento giusto?

Il Pedigree è una sorta di carta d’identità del gatto, che contiene informazioni importanti relative all’animale. Dunque, si tratta di un documento necessario che va ad attestare l’origine del felino che vogliamo acquistare e a dichiarare la sua linea di appartenenza.

Grazie al Pedigree possiamo tutelarci contro le truffe. Infatti, moltissimi sono i soggetti che ci spacciano un gatto incrocio per uno di razza, facendocelo pagare anche molti soldi.

Il pedigree è essenziale anche nel caso in cui si voglia far riprodurre il proprio micio, oppure per presentarlo a fiere ed esposizioni del mondo felino. Nel momento in cui ritirerete il vostro cucciolo normalmente l'allevatore vi farà firmare un contratto in cui viene specificato se il gatto viene ceduto For Breeding oppure Not For Breeding. Il primo è una tipologia di contratto aperto alla riproduzione, mentre il secondo non consente la riproduzione.

Se è specificato For Breeding il proprietario di un gatto, può inserire il suo animale domestico, quando sarà adulto, nell’allevamento personale come riproduttore. Invece, Not For Breeding, significa che non è possibile far riprodurre il proprio amico a quattro zampe.

Diversi sono, inoltre, gli allevatori che, seppur dispongono di cuccioli in standard, non hanno intenzione di cederli per la riproduzione, in modo da proteggere le proprie linee di sangue.

Vi consiglio di stare molto attenti e di selezionare con cura il vostro allevamento perchè, purtroppo, esistono persone che allevano senza nessuna regola, conoscenza e professionalità.

 

Acquistare un gatto di razza significa poter avere la certezza di portare a casa un cucciolo sano, che abbia completato lo svezzamento (deve avere almeno 3 mesi di età), senza problemi genetici, senza malattie di alcun tipo, che abbia già ricevuto due vaccinazioni, che sia stato sverminato, microchippato e che vi venga consegnato con relativa documentazione.

Inoltre, il costo del Pedigree non supera i 15€ quindi se vi viene proposto un gatto senza documentazione chiedetevi sempre il perchè.

Se si decide di acquistare un gatto di razza bisogna valutare tutte queste cose, in alternativa ci sono tantissimi gatti non di razza che avrebbero bisogno di una casa e tanto affetto. Per questo, se non siete dell'idea di spendere soldi o di fare attenzione alle regole che regolamentano l'acquisto di un gatto di razza pura, vi consigliamo di andare in gattile ;)

…quando ritirerai il tuo micio

Nel momento in cui il cucciolo lascerà l'allevamento, vi consegnerò diversi documenti, tra cui:

 

  • Libretto sanitario, comprovante le vaccinazioni, sverminazione ed eventuali trattamenti effettuati al cucciolo;

  • Certificato di inserimento del Microchip;

  • Passaggio di proprietà del Microchip;

  • Certificato veterinario di buona salute;

  • Contratto di cessione da Compagnia (Not For Breeding);

  • Documentazione e test dei genitori (HCM, Fiv e Felv);

  • Copia dei Pedigree dei genitori;

  • Test sulle feci dei cuccioli;

  • Pedigree;

  • Kit cucciolo con qualche bustina dello stesso cibo che è abituato a mangiare.

Mi raccomando, prima dell'arrivo del cucciolo ricordatevi di preparare la casa e aquistare quello che serve per prenderti cura di lui, in breve ti serviranno:

  • cibo secco e cibo umido, chiedimi consiglio e fai una bella scorta per non rimanere senza;

  • 3 ciotole (una per il secco, una per l'umido, una per l'acqua) preferibilmente in acciaio o ceramica;

  • una lettiera grande aperta o chiusa, nel caso dovessi scegliere quest'ultima consiglio di togliere lo sportellino;

  • una bella fornitura di sabbietta agglomerante a grani grossi;

  • una paletta per tenere pulita la lettiera, controlla che vada bene per la sabbia a grani grossi;

  • diversi giochini;

  • un cardatore e un pettinino;

  • un taglia unghie o forbicine apposta per tagliare le unghie

  • un trasportino grande;

  • un tiragraffi grande e solido;

  • per finire, metti assolutamente in sicurezza balconi e finestre!

 

Ricordatevi che sarò sempre a vostra disposizione per consigliarvi al meglio e per chiarire qualunque dubbio vi possa sorgere. Non sono una veterinaria ma potrò darvi consigli secondo la mia esperienza e aiutarvi nella scelta di un professionista nel caso le domande dovessero essere al di fuori delle mie competenze :) 

Rimango a disposizione anche nell'aiutarvi all'acquisto dei prodotti che vi serviranno e non dimenticatevi della possibilità di usufruire dello sconto!

 

Segui BB Lions su:

  • BB Lions Maine Coon Facebook
  • BB Lions Maine Coon Instagram

Contattami:

Serena +39 348 9325926

whatsapp.png

SCRIVIMI PER RICEVERE INFORMAZIONI:

BB Lions Maine Coon Cattery - Viale Lazio, Milano - bblionsmainecooncattery@gmail.com