I colori del Maine Coon

I colori del Maine Coon possono essere tantissimi e si dividono in 2 tinte principali che sono il rosso e nero ma con tante varianti tigrate e non tigrate.

 

I tigrati

 

Nei gatti possono definirsi tigrati sia i singoli peli composti da bande alternate chiare e scure (peli agouti), sia i mantelli interi coi loro disegni più “chiazzati”. I gatti tigrati possono presentare aree del corpo dove il colore dei loro peli è uniforme, insieme ad altre dove i peli sono a bande (agouti). Queste striature si chiamano markings della tigratura. 

Una parola molto usata per indicare l’aggettivo "tigrato" è Tabby e nei Maine Coon, tra i vari disegni possibili, si trovano tre tipi di markings del mantello e un solo tipo di tigratura del singolo pelo:

  • Mackerel (o tigrè) Tabby: con le tipiche striature che determinano un mantello tigrato, su spalle e cosce. Strisce ben disegnate, sottili, continue e parallele;

  • Spotted Tabby: le striature, a tratti, si interrompono formando piccoli spot rotondi che rendono il mantello maculato;

  • Blotched (o Classic) Tabby: le striature creano un effetto marmorizzato sui fianchi, e sulle spalle compare il tipico disegno ad "ali di farfalla" unito a una serie di cerchi concentrici sui fianchi;

  • Ticked Tabby: tigratura del singolo pelo, striatura scura lungo la schiena che continua fino alla punta della coda, mentre il resto del mantello è un agouti puro senza nessuna macchia o disegno.

Non tigrati

 

I mantelli non tigrati vengono anche definiti di colore solido, in altre parole, parliamo di un mantello a “tinta unita”. Nei gatti non tigrati, o non-agouti, il colore appare uniforme.

Gatti rossi

Nei gatti rossi solidi, per motivi genetici, le tigrature generalmente non si riescono a eliminare completamente quindi diventa importante saper riconoscere questo genere di mantello per pianificare gli accoppiamenti. Ma vi do una mano a riconoscerli!

Ecco quali sono le caratteristiche che distinguono un gatto rosso tabby (tigrato) da un gatto rosso solido, qualora la tigratura risultasse mascherata geneticamente: 

 

  • Naso: nei gatti solidi il colore del naso è a tinta unita, mentre nei tabby è bordato del colore di base del mantello, solitamente chiaro;

  • Mento: nei gatti tabby il colore del mento è più chiaro;

  • Occhi: il tabby porta gli occhialini (o mascherina) e mostra un alone chiaro attorno all’occhio;

  • Orecchie: i solidi hanno le orecchie di colore uniforme, i tabby hanno l’”impronta del pollice” più chiara sul padiglione esterno, il contorno bianco e i ciuffetti di pelo dentro l'orecchio sono bianchi.

Gatti neri

Anche i gatti neri possono essere sia solidi che tigrati e in questo caso la tigratura riporta un aspetto particolare, ricco di tonalità calde (grazie alle bande di colore agouti che sono dal beige al nocciola chiaro). I gatti neri tigrati sono definiti Brown.

Gatte tortie

Esistono anche i mantelli misti, in cui si alternano zone rosse a zone nere. Questi colori insieme si trovano solo nelle femmine e danno origine alle colorazioni tortoiseshell (tartarugate) quando i due colori vengono mischiati in maniera fitta, o tortie quando il rosso e il nero coesistono ma sono presenti a macchie. In queste gatte, le zone di colore rosso e nero sono distribuite e mescolate tra loro in maniera assolutamente casuale (non riproducibile neanche per clonazione dell'animale). Ovviamente ci possono essere tortie tigrate, e a esse si da spesso il nome di torbie, (tortie+tabby) mentre le tortie solide solitamente vengono chiamate black tortie. A questi due colori si può aggiungere il bianco, come anche per le colorazioni presentate precedentemente. 

Se è presente un'ampia parte del mantello di colore bianco, allora si parla di gatta calico.

Il colore bianco

A seconda di come il bianco colora il manto, viene definito nei seguenti modi:

  • Mantello con Bianco: piccole macchie, l’estensione del bianco deve essere sotto il 25% della superficie del mantello;

  • Mantello Bicolore: la zona bianca va dal 25% al 50%;

  • Mantello Arlecchino: 5 o 6 macchie colorate completamente circondate di bianco, solitamente il quantitativo di bianco va dal 50% al 75%;

  • Mantello Van: meno di 5 o 6 macchie colorate, di cui una sulla testa e una sulla punta della coda. 

Per i gatti completamente bianchi c’è da fare un discorso completamente a parte: il loro colore è originato da un diverso corredo genetico perchè non hanno lo stesso "bianco" degli altri gatti "con bianco" ma un colore che copre altri colori. Infatti, quando si riproducono, trasmettono i colori "coperti" dal bianco.

N.B.: in questi gatti, che non sono mai tigrati, sono spesso presenti sordità mono/bilaterale e occhi impari (di colore diverso fra loro). 

Le diluizioni del colore

I due colori principali, nero e rosso, esistono anche in versione cosiddetta “diluita”. La diluizione è un aspetto del mantello in cui il colore originario è meno intenso, cioè anziché essere nero o rosso diventa rispettivamente blu (grigio) e crema. Questo vale anche per le tortie, che diventano quindi tortie blu-crema.

Il gene silver

Non dimentichiamoci del silver! In questi gatti la base del pelo è schiarita e questo da origine a un colore argentato, ben visibile quando vengono spazzolati contropelo. L'effetto è diverso a seconda che il gatto sia solido o tabby:

  • Gli Smoke sono gatti solidi in cui si schiarisce soltanto la base del pelo, fino a circa 1/3, conferendole un colore argento scuro, uniformemente su tutto il corpo;

  • I silver tabby, invece, sono gatti tigrati che presentano un pelo la cui base è schiarita e le tonalità delle varie bande agouti si trasformano in argentate. La base del pelo risulta bianco-argento, la schiaritura è molto più visibile sulle aree chiare piuttosto che sui markings delle tigrature, originando un disegno tigrato talvolta ad altissimo contrasto, più evidente se parliamo di black silver;

  • Negli Shaded la zona schiarita raggiunge i 2/3 del pelo e l'effetto è di un colore argento candido;

  • Negli Shell il pelo risulta schiarito su 7/8 della sua lunghezza, e questo crea il cosiddetto “mantello cincillà”. (Non è un colore ammesso nei Maine Coon, ma per esempio nei Persiani è molto diffuso).

NB. Il gene silver si può sovrapporre a qualsiasi tonalità di colore

Segui BB Lions su:

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

Contattami:

Serena +39 348 9325926

whatsapp.png

SCRIVIMI PER RICEVERE INFORMAZIONI:

BB Lions Maine Coon Cattery - Viale Lazio, Milano - bblionsmainecooncattery@gmail.com